Categorie
sostenibilità

Green Deal europeo e strategie

Il Green Deal europeo, parte integrante della strategia della Commissione Europea per attuare l’Agenda 2030, pone la sostenibilità e il benessere dei cittadini al centro della politica economica e rende gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite il fulcro della definizione delle politiche e degli interventi dell’UE.

La figura che segue illustra i vari elementi del Green Deal (Il Green Deal Europeo)

I settori

Per raggiungere gli obiettivi del Green Deal (riportati in figura), saranno implementate azioni nei settori:

Le azioni

Il Green deal prevede una serie di “azioni” che porteranno ad un uso più efficiente delle risorse finalizzato all’economia circolare, al recupero della biodiversità e alla riduzione dell’inquinamento. Per conseguire questi obiettivi è essenziale aumentare il valore attribuito alla protezione e al ripristino degli ecosistemi naturali, all’uso sostenibile delle risorse e al miglioramento della salute umana.
Tra gli scopi del Green Deal c’è il raggiungimento della neutralità climatica entro il 2050. A questo scopo è stata proposta una legge europea sul clima.

Sono inoltre previste azioni economiche che comprendono:

  • investimenti in tecnologie verdi;
  • supporto all’industria per l’innovazione;
  • trasporti pubblici e privati più sostenbili;
  • Decarbonizzazione del settore energetico;
  • Miglioramento energetico delle costruzioni;
  • Miglioramento degli standard ambientali globali in accordo con i partner internazionali.

Supporto finanziario e tecnico sarà fornito tramite il meccanismo “Just transition” che permetterà di mobilizzare €150 miliardi nel periodo 2021-2027.

L’UE ha già cominciato a modernizzare e trasformare l’economia con l’obiettivo della neutralità climatica. Tra il 1990 e il 2018 ha ridotto del 23% le emissioni di gas a effetto serra, mentre l’economia è cresciuta del 61%. Tuttavia, mantenendo le attuali politiche, la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra sarà limitata al 60% entro il 2050.

Le strategie

Azioni a favore dell’ambiente sono contenute nelle due strategie già presentate “Dal produttore al consumatore” (Farm to fork) e la “Strategia per la biodiversità”.

La strategia Dal produttore al consumatore contribuirà a realizzare un’economia circolare, a stimolare un consumo alimentare sostenibile e a promuovere alimenti sani a prezzi accessibili per tutti.

La Strategia sulla biodiversità individuerà misure specifiche per contrastare le modalità di utilizzo dei terreni e del mare, lo sfruttamento diretto delle risorse naturali e i cambiamenti climatici, che sono stati identificati come la terza causa all’origine della perdita della biodiversità. Queste misure potrebbero includere traguardi quantificabili come l’estensione della copertura di aree terrestri e marittime ricche di biodiversità protette partendo dalla rete Natura 2000.

La strategia sulla biodiversità è strettamente connessa con quella “dal produttore al consumatore” che affronterà la questione dell’uso di pesticidi e fertilizzanti in agricoltura, nonché della riduzione degli effetti negativi che la pesca può avere sugli ecosistemi, in particolare nelle aree sensibili. La Commissione si adopererà inoltre a favore di aree marine protette.

La strategia sulla biodiversità è composta da azioni e impegni da raggiungere entro il 2030 tra cui:

  • stabilire un vasto network europeo di aree protette sia marine che terrestri,
  • un Piano di recupero delle natura EU,
  • una serie di misure che consentano dei cambiamenti,
  • misure per contrastare la perdita globale di biodiversità.

Risorse:

Green deal EU: https://ec.europa.eu/info/strategy/priorities-2019-2024/european-green-deal_it

Documenti e azioni (anche in italiano): https://eur-lex.europa.eu/legal-content/EN/TXT/?qid=1596443911913&uri=CELEX:52019DC0640#document2

Strategia per la biodiversità:  https://ec.europa.eu/environment/nature/biodiversity/strategy/index_en.htm

Dal produttore al consumatore:  https://ec.europa.eu/info/strategy/priorities-2019-2024/european-green-deal/actions-being-taken-eu/farm-fork_it

Alessandra Iero

Ruralopoli è un progetto finalizzato a costruire una Comunità che Supporta l’Agricoltura (C.S.A.) collegata alla comunità locale, al territorio e al consumo di cibo sostenibile.
Il territorio su cui opera Ruralopoli è Brescia, con la sua area metropolitana e periurbana.

Rispondi