Categorie
azienda agricola CSA

Conti per ettaro o per quintale?

I moderni dubbi amletici riferiti al mondo agricolo ci portano a considerare perchè alcuni valori di bilancio della produzione vengano espressi secondo un’unità di misura (ha) oppure un’unità di peso, di massa (q).

Partiamo dall’esempio che decida di seminare orzo, e che una parte dell’orzo prodotto lo riutilizzerò il prossimo anno per riseminare la stessa superficie. Se avete seguito il percorso che si snoda a partire dai conti colturali del grano duro, è evidente che la granella che andrò a riseminare ha un valore economico in peso, e verra quindi inserita nel bilancio in termini di ricavi determinando il suo valore economico a partire dal parametro della sua massa.

D’altra parte, per determinare quanto orzo mi occorre per riseminare, devo conoscere la quantità di suolo agricolo che voglio utilizzare. e questo mi porta a riconsiderare il valore dell’unità di misura (ha).

Torniamo quindi all’ettaro, per dire che i ricavi ed i costi riferiti all’ettaro sono significativi in termini di bilancio soprattutto quando un’azienda ha più ettari, oppure quando uno o più ettari vengono destinati ad ospitare simultaneamente o nel corso della stagione coltivazioni diverse.

E ora passiamo ai dati del Rapporto ISMEA sui conti colturali del grano duro per ragionare a partire dalle Tab, 9 e 10.

Reddito Agricolo per Ettaro
Reddito Agricolo Per quintale

Per quintale è quindi necessaria avere l’intero costo. Nella parte per ettaro sarebbe bello scorporare i fissi in modo tale da poterli utilizzare in più coltivazioni e fare dei ragionamenti sulla totalità dell’azienda.

Ruralopoli è un progetto finalizzato a costruire una comunità che supporta l’agricoltura (C.S.A.) collegata alla comunità locale, al territorio e al consumo di cibo sostenibile. Il territorio su cui opera Ruralopoli è Brescia, con la sua area metropolitana e periurbana.

Rispondi