Categorie
CSA sostenibilità

La composizione di una cassetta

La composizione di una cassetta alimentare viene simulata per la futura (CSA) di Cascina Ospitale.

Giordano Stella, ricercatore presso l’Università di Perugia, ha sviluppato un sistema in grado di valutare quanto terreno sia necessario per l’autosufficienza alimentare annuale di una qualsiasi popolazione, a partire da una dieta media, equilibrata (mediterranea onnivora, secondo i criteri espressi dal C.R.E.A.) e dai fabbisogni energetici di adulti e bambini. Il tutto, considerando le rese delle produzioni biologiche e aggiungendo gli sprechi alimentari medi degli italiani.

Durante l’intervista per Ruralopoli, Stella ha immaginato la composizione di cassette alimentari necessarie per sfamare 260 persone per la Comunità a Supporto dell’Agricoltura (CSA) di Cascina Ospitale.

Nutrire 260 persone

Giordano Stella nella simulazione elaborata per il progetto “Costruire Ruralopoli” utilizza il presupposto della suddivisione statistica della popolazione italiana come già fatto nella sua pubblicazione1: approssimando al 50% la suddivisione tra uomini e donne e in classi di età (tra 0-18 anni e maggiori di 18 anni) e considerando che il 7% della popolazione sia vegetariana, l’1% vegana, il 66% onnivora senza pesce e il 25% onnivora:

Fabbisogno alimentare

Utilizzando questa suddivisione e considerando il fabbisogno alimentare di ciascuno, Stella determina il quantitativo di prodotti necessari a soddisfare il fabbisogno alimentare di 260 persone. L’ipotesi di base in questi calcoli è che i prodotti vengono coltivati secondo i principi dell’agricoltura biologica.

Le classi alimentari

Il fabbisogno alimentare viene espresso in kg che possono essere convertiti in ettari (o metri quadri) in modo tale da avere un’idea immediata dell’estensione necessaria per ciascuna coltura:

Il fabbisogno di terreno coltivabile per costituire una CSA composta da 260 persone è quindi di 129 ettari.

Queste considerazioni costituiscono la base per configurare la composizione di una cassetta di prodotti agricoli distribuiti dalla CSA di Cascina Ospitale.

Ruralopoli è un progetto finalizzato a costruire una comunità che supporta l’agricoltura (C.S.A.) collegata alla comunità locale, al territorio e al consumo di cibo sostenibile. Il territorio su cui opera Ruralopoli è Brescia, con la sua area metropolitana e periurbana.

*Classi alimentari2: Carne-pesci uova – – Latte e derivati- -Cereali e derivati, tuberi – – Legumi – – Grassi e oli da condimento – – Ortaggi e frutti fonti di vit A,  – -Ortaggi e Frutti Fonti di Vit C – -Sono inoltre gruppi a se stanti l’acqua, gli alcolici e gli zuccheri

1.          Stella, G. et al. Towards a National Food Sovereignty Plan: Application of a new Decision Support System for food planning and governance. Land use policy 89, 104216 (2019).

2.          SINU. LARN – Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana. IV Revisione. (2014).

Alessandra Iero

Rispondi