Categorie
Uncategorized

Il nuovo canale video

La prima domanda che Carlo Borgomeo rivolge a Giuseppe De Rita nella presentazione del suo ultimo libro Il Lungo Mezzogiorno , un’antologia di scritti sulla questione meridionale collegata alla sua attività di operatore dello sviluppo, è per quale motivo la storia del suo impegno diretto termina nel 2002. La risposta sta nell’ammissione di una sconfitta, quella collegata alla fine della grande stagione dei Patti Territoriali e di conseguenza nell’impossibilità di svolgere quel ruolo di animatori capaci di aggregare le migliori energie per realizzare interventi mirati alla domanda di sviluppo locale. D’altra parte, De Rita osserva che “non è l’economia che traina il sociale, ma il contrario; per fare sviluppo occorrono processi di autocoscienza e di autopropulsione collettiva, non interventi dall’alto…..

9/6/2020 De Rita presenta il suo libro Il Lungo Mezzogiorno pubblicato con il contributo di Fondazione con Il Sud

Ma perchè per presentarvi il canale Ruralive, un palinsesto di 12 puntate rivolte a promuovere delle assemblee costitutive della CSA di Ruralopoli, partiamo dal “Lungo Mezzogiorno” di De Rita?

2/3/2020 Al punto di distribuzione degli ortaggi non si dovrebbe scegliere il meglio lasciando

Costruendo Ruralopoli è un patto tra città diffusa, cittadini, consumatori responsabili, e agroecologisti per la produzione di cibo vero. Come per i Patti territoriali raccontati da De Rita che nascevano da una domanda di sviluppo dal basso, anche la CSA è un patto dei giorni nostri che parte da una domanda diffusa di cibo buono, pulito, giusto. In Italia il primo esempio di Agricoltura Supportata dalla Comunità è l’esperienza bolognese di Arvaia .

9/6/2020 Defeal incontra la Rete dei Semi Rurali

Il secondo collegamento tra le pratiche dal basso descritte da De Rita e Ruralopoli riguarda la possibilità di creare reti e capitale sociale. L’Agricoltura Organica Rigenerativa che vuole sviluppare Cascina Ospitale, l’azienda agricola che promuove la CSA, offre la possibilità di sperimentare forme di collaborazione, ad esempio, con la Rete dei Semi Rurali. In questa prospettiva prossimamente su Ruralive Claudio Pozzi, coordinatore dell’associazione Rete dei Semi Rurali, incontrerà Claudio Zani di Qbio – artigiani panettieri di Sarezzo – sull’utilizzo delle popolazioni evolutive di grano per la panificazione.

20/12/2020 Per il trentennale di Slow Food

D’altra parte Slow Food, nelle condotte di Brescia e Bassa Bresciana, ha manifestato la volontà di accompagnare il processo di formazione della CSA. Da qui l’apporto, nel ruolo di capofila, nei confronti del progetto Ruralopoli finalizzato a sperimentare il passaggio da difensori del cibo vero a co-produttori di cibo vero.

28/5/2020 Alex Giordano incontra Salvatore Ceccarelli

Siamo partiti da una domanda necessariamente provocatoria nel pensare ad una CSA: “L’agricoltura industriale è l’unica possibilità per coltivare la terra?” e Alex Giordano ne parla con Salvatore Ceccarelli. Abbiamo proseguito la discussione, con Salvatore e sua moglie Stefania Grando direttamente a Cascina Ospitale sia in sala che in campo con le popolazioni evolutive di grano che sono state seminate in primavera. Queste a breve forniranno la granella da cui ricavare farine, pane, e prodotti da forno che andranno a costituire una parte della cassetta settimanale di cibo vero distribuita agli aderenti alla CSA.

La recente esperienza del Covid ci ha costretto a stare a casa, e molti hanno sperimentato un fatto nuovo: invece di recarsi quotidianamente al lavoro, era il lavoro che arrivava a casa. E’ stata di conseguenza questa “inversione” di tempo e di spazio, che ha permesso di accelerare il passaggio del progetto Costruendo Ruralopoli dai soli eventi dal vivo a quelli virtuali. Un passaggio con una strategia ben precisa.

Ruralive, il canale di Ruralopoli, è composto da 12 puntate in fase di realizzazione, dove vengono approfonditi gli elementi strutturali che andranno a configurare la CSA dal punto di vista sia agronomico, che gestionale, che economico finanziario. L’obiettivo è di creare un ambiente culturale e conoscitivo delle pratiche proposte da Ruralopoli così che si possano organizzare incontri (sia diretti che virtuali) dove raccogliere e motivare adesioni al progetto. Le dirette sui social sono lo strumento dove concentrare il maggior numero di informazioni, conoscenze, esperienze, utili ad attivare il processo costitutivo del Patto per la CSA.

La prima puntata di Ruralive, andata in onda il 3 giugno , con il contributo di Giordano Stella individua i fabbisogni alimentari in relazioni alle diete e le relative risorse agricole che servono per fornire un paniere settimanale di prodotti destinati a che aderirà alla CSA.

Rispondi