Categorie
interviste

Ruralive 01- da D a D – dalla Dieta Alimentare al Diario di Campagna

Giordano Stella, ricercatore ed esperto in Pianificazione alimentare, evidenzia l’importanza della Comunità nel progetto Ruralopoli.

Nel corso dell’intervista Giordano Stella afferma che: “Per un progetto come quello che volete fare di CSA è fondamentale partire dalla comunità. Si chiama Community Supported Agriculture, Community è il centro del progetto.

Bisognerà fare degli incontri e cercare di capire quali sono le abitudini alimentari, perché poi il modello a cui ho lavorato riguarda delle diete medie per gli italiani medi. Le persone con cui avete che fare avranno dei loro stili di vita alimentari quindi magari da un lato si potrà utilizzare un supporto teorico che ci aiuta a capire qual è la dieta media equilibrata.

Dall’altro capire quello che effettivamente le persone consumano nella vita di tutti i giorni è fondamentale per strutturare effettivamente la filiera; quindi sicuramente è fondamentale partire dalla comunità perché solo attraverso questa riuscirete in qualche modo a decidere anche la struttura e i  percorsi interni della CSA.

Giordano Stella, sull’importanza della filiera ribadisce:

Il centro rimane sempre la comunità.  La cosa fondamentale è sicuramente costruire questa una filiera dei produttori che hanno diciamo una visione di valori simili o comunque comuni poi dopo le modalità sono da decidere insieme alla comunità coinvolta a seconda delle esigenze, delle sensibilità che appunto i modelli cambiano un pochino l’approccio“.

Guarda l’intera intervista:

Ruralopoli è un progetto finalizzato a costruire una comunità che supporta l’agricoltura (C.S.A.) collegata alla comunità locale, al territorio e al consumo di cibo sostenibile. Il territorio su cui opera Ruralopoli è Brescia, con la sua area metropolitana e periurbana

Rispondi